Linee di sanificazione di grandi pacchi e pallet per stoccaggio merci

Visto la persistenza in vita del virus, fuori dal corpo e su superfici, per un lasso di tempo che non garantisce dal contagio è necessario procedere a una sanificazione dei vettori fisici che veicolano l’espansione dei contagi; in particolare cartoni, pacchi, confezioni in plastica e carta, documenti di trasporto, confezioni da esporre nei supermercati, banconote e monete.
A questo scopo è stato studiato un sistema che integra tutte le principali tecnologie di sanificazione.
L’impianto è costituito da una camera chiusa, dentro la quale vengono posti pacchi e altri contenitori.
Una volta chiusa la camera, le merci vengono trattati con Ultravioletti tipo C in modo da ridurre al minimo le zone di ombra; in contemporanea viene attivato il generatore di ozono in modo da raggiungere in brevissimo tempo la saturazione desiderata dell’ ambiente.

Dopo un tempo prestabilito l’ambiente viene inondato con aria particolarmente calda (circa 80°) per completare la sanificazione e contemporaneamente iniziare a far decadere l’ozono prodotto.

qualche minuto l’aria interna carica di ozono viene scaricata, dopo essere trattata in un ulteriore riscaldatore d’aria, ad alta temperatura, che abbatte tutto l’ozono residuo.

Dopo l’apertura della camera, togliere i pacchi sterilizzati da batteri virus e insetti, destinandoli alla spedizione od all’interno dello stabilimento o centro comemrciale.