Sanificazione dell’aria in condotte di aerazione e in aree aperte

Sanificazione condotti di aria

Data la possibilità di permanenza, di virus, batteri, spore e insetti, in canalizzazioni per il condizionamento dell’aria, sono stati studiati 2 sistemi.
Il primo utilizza solo Ultravioletti tipo C, posti in appositi contenitori particolarmente riflettenti e progettati in modo da annullare tutte le zone d’ombra, da inserire direttamente nelle canalizzazioni. Questo apparato funziona in modo automatico e continuo, trattando solo l’aria circolante nelle condutture e permettendo la permanenza di persone nei locali areati.
Il secondo abbina, al precedente sistema UV C, un generatore di ozono. Questo permette di sanificare non solo l’aria immessa ma anche tutte le bocchette di aerazione e tutti i locali interessati. Il sistema, ovviamente, non consente la permanenza di persone nei locali ed funziona quando sono chiusi e deserti. Viene gestito in modo semi automatico, prevedendo una serie di rilevamenti su presenza di persone all’interno dei locali, con il normale ciclo di saturazione con ozono dell’ambiente, tempo di trattamento e aerazione attraverso l’aspirazione dell’aria per il tempo necessario.
Tutti questi sistemi sono progettati singolarmente, in base all’ubicazione delle condotte, alla velocità ed al volume dell’aria trattata ed al volume degli ambienti da sanificare.